POSSESSION In arrivo il remake?  —  CINEMA REVOLUTION Edizione 2024

BOX-OFFICE 1 – 3 MARZO 2024

INTANTO NEGLI STATI UNITI

1 - 3 MARZO 2024 USA

  • 01
    DUNE - PARTE 2 $ 82.505.391 – 4.071 sale
  • 02
    BOB MARLEY- ONE LOVE $ 7.432.061 – 3.390 sale
  • 03
    ORDINARY ANGELS $ 3.850.000 – 3.020 sale

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Come previsto l’arrivo di un blockbuster, dopo mesi di vuoto, attira le masse. Migliorano quindi i dati percentuali, con un divario, rispetto al 2023, che passa dal -20% al -13,5%.

Dune – parte 2 incassa 82,5 milioni di dollari, il migliore primo week-end dai tempi di Taylor Swift: The Eras Tour che a metà ottobre 2023 aveva debuttato con 93,2 milioni di dollari. Un risultato buono, in proporzione migliore di quello italiano, perché raddoppia l’esordio del primo film, negli U.S.A. con un andamento non eccezionale, peggiorato dal fatto che il film era uscito in concomitanza con la piattaforma HBO Max. Un dato significativo è che circa metà degli incassi provengono da sale IMAX e PLF (Premium Large Format) che propongono una visione particolarmente immersiva a prezzo maggiorato. Esperienza quasi preclusa per lo spettatore italiano, in quanto questo tipo di sale non è particolarmente diffuso nel nostro paese, ma il trend pare quello: rendere l’esperienza in sala sempre più unica, distintiva e… costosa.

Dopo Dune – parte 2 è il vuoto, con Bob Marley – One Love che alla terza settimana perde il 44,8% e raggiunge un totale di 82,7 milioni di dollari. Al terzo posto è stabile il film a tematica religiosa, con Hilary Swank, Ordinary Angels che perde il 37,5% rispetto al modesto debutto della scorsa settimana e raggiunge un totale, altrettanto modesto, di 12,5 milioni di dollari.

Tra i film in tenitura, crolla Demon Slayer: Kimetsu No Yaiba – Verso il villaggio dei Forgiatori di Katana (7° posto – 2 milioni di dollari) che perde l’82% rispetto alla settimana di debutto e si conferma un titolo front-loaded che significa che accentra l’interesse del pubblico nel fine settimana di apertura per poi uscire rapidamente di scena. Continua poi il crollo dei due primi flop del 2024: Madame Web (-46,5% – 5° posto – 3,1 milioni di dollari) e Argylle (-49,5% – 9° posto – 1,3 milioni di dollari). Disastro anche per Drive-Away Dolls che alla seconda settimana esce dalla top-10 con una media di 438 dollari in 2.278 sale.

Gli unici titoli che destano un minimo di interesse, e giocano il tutto per tutto aumentando le sale a disposizione, sono i film candidati all’Oscar, ma le medie per sala non li premiano. Ad avere la meglio è Perfect Days che in 271 sale ha una media di 1.736 dollari, mentre a chi va peggio è Killers of the Flower Moon (media di 112 dollari in 429 sale).

L’arrivo di Kung Fu Panda 4 e dell’horror Imaginary, unito al buon andamento di Dune – parte 2, dovrebbero aiutare il box-office a riprendersi ulteriormente la prossima settimana, ma che fatica negli U.S.A. Del resto, senza una programmazione ricca e varia non si va da nessuna parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *