CINEMA REVOLUTION Edizione 2024  —  CINEMA IN FESTA Al via la quarta edizione

BOX-OFFICE 17 – 19 NOVEMBRE 2023

INTANTO NEGLI STATI UNITI

17 - 19 NOVEMBRE 2023 USA

  • 01
    HUNGER GAMES - LA BALLATA DELL'USIGNOLO E DEL SERPENTE $ 44.607.143 – 3.776 sale
  • 02
    TROLLS 3 - TUTTI INSIEME $ 30.002.525 – 3.870 sale
  • 03
    THANKSGIVING $ 10.306.272 – 3.204 sale

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Arrivano i film e il box-office U.S.A. si risolleva rispetto al vuoto delle settimane scorse, in cui, se non fosse stato per Taylor Swift e il suo docufilm, ben pochi sarebbero usciti di casa per andare in sala. Il prequel Hunger Games – La ballata dell’usignolo e del serpente ha un solido debutto, ma ben lontano dai fasti dei precedenti film della saga, tutti con esordi superiori ai 100 milioni di dollari. Va anche detto che il nuovo tassello è costato 100 milioni di dollari, più del primo Hunger Games, ma decisamente meno di tutti gli altri, quindi, considerando anche che sono passati otto anni dall’ultimo film della saga, il risultato si può considerare tutto sommato soddisfacente, aiutato anche dall’altrettanto incoraggiante riscontro internazionale che fa chiudere il primo week-end con un totale mondiale di 100,8 milioni di dollari.

Il podio si completa con le altre nuove uscite, i complementari Trolls 3 e Thanksgiving. Il primo animazione per famiglie, il secondo horror per adolescenti e amanti del genere, quest’anno in grande spolvero. Trolls 3 apre in linea con le aspettative e a livello mondiale è già a 107,9 milioni di dollari con un budget di 95 milioni di dollari, ma l’animazione si sta dimostrando a lunghissima tenuta, quindi c’è ottimismo intorno al suo andamento che dovrebbe sfruttare le festività per fare un ricco bottino. Thanksgiving apre leggermente sotto le aspettative, ma ha recensioni positive e un budget di 15 milioni di dollari, quindi sembra non avere problemi per diventare remunerativo nelle prossime settimane.

A colpire, però, è soprattutto il fatto che dopo appena una settimana il Cinecomic The Marvels sia già fuori dal podio, con un calo del 78,1% rispetto al già debole esordio. Segna il maggiore calo di sempre della seconda settimana per un film Marvel, record finora spettante ad Ant-Man and the Wasp: Quantumania che era sceso del 69,9% e potrebbe diventare il primo film dell’universo cinematico Marvel a chiudere in patria con un incasso inferiore ai 100 milioni di dollari. Un chiaro segnale di disaffezione verso il genere di maggior successo degli ultimi anni.

Abbastanza tragico, poi, il debutto di Chi segna vince, la commedia sportiva diretta da Taika Waititi con Michael Fassbender che debutta in 2.240 sale all’ottavo posto, con la peggiore media per sala della top-10 (1.116 dollari). Se il riscontro del pubblico è medio (voto su IMDB 6,5), la critica invece lo massacra (solo il 41% di recensioni positive su Rotten Tomatoes), ma ha un budget di 14 milioni di dollari, quindi commercialmente potrebbe rivelarsi comunque in grado di generare profitti.

Tra le uscite limitate, brilla Saltburn, il nuovo film di Emerald Fennell, la regista (premio Oscar per la sua sceneggiatura) di Una donna promettente, che in sette sale ottiene un’ottima media di 46.093 dollari (da noi, mannaggia, uscirà direttamente su Amazon Prime). Arriva anche Aki Kaurismaki con Foglie al vento che in due sale ottiene una media di 24.401 dollari. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *