IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (02/23_24) – PARTE 2 II TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024  —  IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (02/23_24) – PARTE 1 II TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024

BOX-OFFICE 18 GENNAIO 2024

IL BOX-OFFICE DEL GIOVEDÌ

18 GENNAIO 2024 Italia

  • 01
    PARE PARECCHIO PARIGI € 83.374 – 11.862 presenze
  • 02
    PERFECT DAYS € 82.300 – 12.661 presenze
  • 03
    IL RAGAZZO E L’AIRONE € 48.694 – 7.027 presenze

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Cambio al vertice, ma solo a livello di incassi. Pare parecchio Parigi debutta infatti in prima posizione, confermando il buon momento del cinema italiano, ma come spettatori lo supera Perfect Days (12.661 contro 11.862) che grazie al passaparola è diventato il film del momento, quello da vedere e di cui tutti parlano (ha anche la migliore media per sala, 239 euro, della top-10). Complimenti alla Lucky Red che è riuscita a trasformare le sue due prime uscite dell’anno in eventi. È accaduta infatti la stessa cosa per Il ragazzo e l’airone che completa il podio e ha raggiunto un totale di 5,8 milioni di euro.

L’unica altra nuova uscita presente in top-10 è The Holdovers che debutta al quinto posto con € 36.708, a cui il buon posizionamento nella stagione dei premi dovrebbe garantire una lunga tenitura.

Niente da fare, invece, per le altre nuove uscite, nemmeno The Piper (12° posto – € 12.549), considerando che l’horror dà il suo meglio nei feriali, mentre potrebbe risvegliarsi Il fantasma di Canterville (27° posto – € 8.054) tra sabato e domenica, quando scenderanno in campo le famiglie.

Metà classifica batte bandiera italiana (ci sono anche Enea al 6° posto, l’inossidabile C’è ancora domani al 7°, Succede anche nelle migliori famiglie all’8° e Come può uno scoglio al 10°) e ciò dimostra sia la ripresa di un certo interesse nei confronti del prodotto nazionale che la crisi di quello U.S.A. derivante principalmente dal fatto che da oltreoceano, a seguito del lungo sciopero di sceneggiatori e attori che ha bloccato molte produzioni, arriva ben poco. Aspetto che sta mettendo in crisi soprattutto il box-office U.S.A. che punta quasi esclusivamente sul prodotto interno.

Per gli amanti delle cifre tonde, Perfect Days ha raggiunto un totale di 2 milioni di euro, The Beekeeper alla seconda settimana è a un milione di euro e Come può uno scoglio, alla quarta settimana, ha varcato la soglia dei 4 milioni di euro.

Sarà un week-end all’insegna dei forti contrasti: da una parte Pieraccioni e dall’altra Wim Wenders. Chi la spunterà? A noi, attraverso il nostro biglietto, l’ardua sentenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *