IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (03/23_24) – PARTE 2 III TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024  —  IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (03/23_24) – PARTE 1 III TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024

BOX-OFFICE 26 – 28 APRILE 2024

INTANTO NEGLI STATI UNITI

26 – 28 APRILE 2024 USA

  • 01
    CHALLENGERS $ 15.011.061 – 3.477 sale
  • 02
    UNSUNG HERO $ 7.731.539 – 2.832 sale
  • 03
    GODZILLA E KONG - IL NUOVO IMPERO $ 7.220.491 – 3.312 sale

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Il box-office U.S.A. vive il suo ultimo week-end prima dell’inizio ufficiale della stagione estiva a partire da maggio e i numeri complessivamente piangono in confronto al 2023 in cui Super Mario Bros spopolava con un incasso di 40 milioni di dollari nonostante fosse alla sua quarta settimana di programmazione.

Il debutto di Challengers conquista la prima posizione e fa quel che può, e per Luca Guadagnino è il migliore debutto della sua carriera, ma i suoi film son considerati soprattutto d’essai, quindi non è il genere che scala il box-office. Lo ha dimostrato nel 2022 Bones and All che, nonostante la presenza della neo star Timothée Chalamet e una distribuzione in 2.727 sale, non incassò che 7,8 milioni di dollari. Con Challengers si esce maggiormente dalla nicchia, grazie anche alla presenza di Zendaya (e a un budget di 55 milioni di dollari), e l‘incasso del week-end doppia il precedente Bones and All, costato meno della metà. Bisogna inoltre considerare che in U.S.A. esce distribuito da Amazon MGM Studios, quindi si suppone il ritorno dalla sala solo come parte degli introiti che avranno il loro fulcro nell’arrivo in piattaforma. La speranza per Amazon è che si tratti di un nuovo Saltburn che in streaming ha tenuto banco per settimane.

Nuova entrata anche al secondo posto con Unsung Hero che appartiene al genere religioso, che in U.S.A., in questa stagione di assenza di blockbuster, sta andando molto bene. Racconta il viaggio di vita del popolare duo rock cristiano For King & Country per diventare artisti discografici cristiani. Il vantaggio di questi film è che costano poco (in questo caso 6 milioni di dollari) e hanno una nicchia solida che li sostiene finendo per generare guadagni.

Si può dire che la stagione U.S.A. è stata salvata in parte da horror e film religiosi, un’accoppiata che la dice lunga su conflitti e contraddizioni che assorbiamo da oltreoceano.

Completa il podio, stabile al terzo posto, Godzilla e Kong – Il nuovo impero, forte di un totale U.S.A. di 181,7 milioni di dollari che diventano 521,4 a livello globale.

Escono invece dal podio Civil War (-37% – 4° posto – 7 milioni di dollari) che sembra spegnersi in fretta anche negli U.S.A. e l’horror Abigail (-49,5% – 5° posto – 5,2 milioni di dollari).

L’unica altra nuova uscita in top-10 è Boy Kills World, action comedy-thriller co-prodotto da Sam Raimi e interpretato da Bill Skarsgård e Famke Janssen, che debutta al 10° posto con 1,6 milioni di dollari in 1.993 sale, con una media di 844 dollari.

Si distinguono anche due riedizioni: Alien e La mummia. Il film di Ridley Scott incassa 1,55 milioni di dollari in 1.750 sale (11° posto), mentre quello con Brendan Fraser supera di poco il milione di dollari (14° posto).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *