IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (03/23_24) – PARTE 2 III TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024  —  IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (03/23_24) – PARTE 1 III TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024

BOX-OFFICE 27 – 29 OTTOBRE 2023

INTANTO NEGLI STATI UNITI

27 - 29 OTTOBRE 2023 USA

  • 01
    FIVE NIGHTS AT FREDDY'S $ 80.001.720 – 3.675 sale
  • 02
    TAYLOR SWIFT - THE ERAS TOUR $ 15.433.113 – 3.773 sale
  • 03
    KILLERS OF THE FLOWER MOON $ 9.319.026 – 3.628 sale

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Nonostante ben poco arrivi al cinema negli Stati Uniti in questo periodo, il week-end fa scintille. Il merito è di un genere, l’horror, declinato all’altra moda del momento, lo sfruttamento delle proprietà intellettuali. Accade così che Five Nights ad Freddy’s, trasposizione cinematografica dell’omonimo videogioco survival horror, debutti nelle sale con un incasso record di 80 milioni di dollari, superiore anche alle prime proiezioni statistiche che lo davano a 78 milioni di dollari. Un esordio, tra l’altro in concomitanza con la distribuzione in streaming sulla piattaforma Peacock, che batte vari record:

  • il migliore debutto di sempre per le uscite ibride di Universal e Peacock, superiore ad Halloween Kills nel 2021 (49,4 milioni di dollari) e Halloween Ends nel 2022 (40 milioni di dollari)
  • Il migliore debutto horror del 2023, maggiore di quello di franchise con una solida storia alle spalle come Scream VI (44,4 milioni di dollari) e The Nun 2 (32,6 milioni di dollari)
  • il secondo week-end di apertura più grande di sempre per l’adattamento di un videogioco, dietro solo all’insuperabile Super Mario Bros (146,3 milioni di dollari)
  • la più grande apertura globale di tutti i tempi per un film Blumhouse, record finora spettante ad Halloween con 91,8 milioni di dollari nel 2018

Inutile dire che il budget di 20 milioni di dollari è già stato ampiamente ripagato grazie a un totale worldwide che ha già raggiunto 132,6 milioni di dollari.

A completare il podio ci pensano il successo prevalentemente americano di Taylor Swift: The Eras Tour (150 milioni di dollari in U.S.A. e 203,3 mondiali), proiettato solo durante il week-end, e il film di Martin Scorsese Killers of the Flower Moon che alla seconda settimana ha una brusca caduta (-59,9%) e ha raggiunto 40,9 milioni di dollari in U.S.A. e 84,9 mondiali, ma che Apple vede soprattutto come traino per la imminente immissione sulla sua piattaforma.

Tra le uscite limitate si distinguono due film molto attesi: Priscilla, di Sofia Coppola, e The Holdovers, di Alexander Payne. Entrambi ottengono risultati solidi ma non eccezionali: 132.139 dollari per il primo, in quattro schermi a New York e Los Angeles (con una media per schermo di 33.034 dollari), e 211.073 dollari in sei sale per il secondo (con una media per sala di 35.178 dollari). I risultati relativi all’espansione in più sale saranno determinanti per capire l’andamento di entrambi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *