IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (03/23_24) – PARTE 2 III TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024  —  IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (03/23_24) – PARTE 1 III TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024

BOX-OFFICE 28 – 30 LUGLIO 2023

INTANTO NEGLI STATI UNITI

28 - 30 LUGLIO 2023 USA

  • 01
    BARBIE $ 93.011.602 – 4.337 sale
  • 02
    OPPENHEIMER $ 46.705.630 - 3.647 sale
  • 03
    HAUNTED MANSION $ 24.082.475 – 3.740 sale

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Il fenomeno “Barbenheimer” continua indisturbato la sua marcia ottenendo ancora risultati fantastici. Barbie, dopo il superlativo debutto della scorsa settimana, ha un calo pari solo al 42,6%, segnando il settimo secondo fine settimana più grande della storia; anche Oppenheimer limita la flessione al 43,4%. Entrambi i film continuano perciò a farsi del bene a vicenda proponendosi come complementari. Per una volta nessuna guerra quindi, ma un efficace sodalizio che ha finito per riverberarsi positivamente per tutti. A livello di totali, Barbie vola a 351,4 milioni di dollari (nel mondo è già a 780,7 milioni di dollari), mentre Oppenheimer a 174,5 milioni di dollari. Per il film di Christopher Nolan il risultato worldwide è già a 405,5 milioni di dollari, superiore agli incassi totali di Tenet (365,3 milioni di dollari) e Batman Begins (373,6 milioni di dollari).

Con due film così accentratori agli altri resta poco spazio. In proporzione, meglio l’horror australiano Talk to me (6° posto – 10,4 milioni di dollari), che si preannuncia come un fenomeno tipo Smile, del giocattolone Haunted Mansion (4° posto – 24 milioni di dollari). La Disney sperava infatti in un riscontro maggiore per il suo horror per famiglie tratto da un’attrazione tipo “casa dei fantasmi” situata in alcuni suoi parchi giochi, soprattutto a causa di costi di produzione pari a 150 milioni di dollari, mentre Talk to Me rappresenta il migliore debutto per A24 dopo Hereditary (13,5 milioni di dollari) e ha un budget di soli 4,5 milioni di dollari. La strada per entrambi è ancora lunga, nel senso che tutti e due hanno buone chance di conquistare un ampio pubblico, ma la contabilità pende inevitabilmente a favore dell’horror australiano. Di positivo per la Disney c’è che se il film dovesse andare meno bene del previsto, perlomeno promuove i parchi a tema incentivandone la frequentazione.

Tra gli altri, calo moderato per il sorprendente Sound of Freedom che questa settimana ha 126 sale in più (-35,4% – 4° posto – totale U.S.A. 149,3 milioni di dollari), mentre Mission: Impossible – Dead Reckoning – parte uno alla terza settimana perde il 45,2% e 1.130 sale, cominciando una preoccupante fase discendente (5° posto – totale U.S.A. 139,1 milioni di dollari).

Esce in una sala lo spagnolo As bestas e debutta al 34° posto con un incasso di 5.000 dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *