CINEMA REVOLUTION Edizione 2024  —  CINEMA IN FESTA Al via la quarta edizione

BOX-OFFICE 5 – 7 GENNAIO 2024

INTANTO NEGLI STATI UNITI

5 - 7 GENNAIO 2024 USA

  • 01
    WONKA $ 14.077.078 – 3.817 sale
  • 02
    NIGHT SWIM $ 11.797.155 – 3.250 sale
  • 03
    AQUAMAN E IL REGNO PERDUTO $ 10.600.624 – 3.553 sale

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Primo week-end dell’anno particolarmente moscio, con cali superiori al 20% sia rispetto al precedente fine settimana che a quello di un anno fa.

Nell’assenza di titoli che caratterizza la programmazione U.S.A., l’unica nuova uscita di rilievo non brilla. Si tratta dell’horror Night Swim che debutta con neanche 12 milioni di dollari e si posiziona al secondo posto. Poco fermento anche a livello internazionale, considerando che ha raggiunto 36 mercati aggiungendo solo altri 5,9 milioni di dollari. La particolarità del film è quella di essere il primo titolo che nasce dalla fusione, avvenuta il 2 gennaio 2024, di Blumhouse Productions e Atomic Monster, le società di Jason Blum e James Wan. Il basso budget di 15 milioni di dollari consentirà facilmente un recupero degli investimenti, ma se i conti torneranno quasi sicuramente per chi ha prodotto il film, il botteghino nel suo complesso non ne trae particolare beneficio.

Fa quindi poca fatica Wonka a mantenersi al primo posto, con un calo contenuto (-37,4%) che gli consente di raggiungere 164,3 milioni di dollari in patria e ben 467,8 nel mondo, l’unico vero successo delle feste negli U.S.A.

Completa il podio Aquaman e il regno perduto che ha impiegato tre settimane per raggiungere i 100 milioni di dollari complessivi, cifra che molti Cinecomic precedenti hanno incassato al primo week-end di programmazione e che conferma le difficoltà del periodo per i supereroi, non più nel mirino del pubblico.

Nella calma piatta che si respira scorrendo i dati del box-office statunitense, l’unico segno + è quello della commedia romantica Tutti tranne te che aumenta gli incassi dell’11,4% raggiungendo un totale di 43,9 milioni di dollari.

Per il resto, considerando i film in più di 2.000 sale, cali a profusione, alcuni più vistosi (- 60,4% Il colore viola che dopo il fermento del giorno di Natale non si è più ripreso), altri fisiologici (-33,5% The Boys in the Boat di George Clooney), altri ancora più contenuti (-14,4% The Iron Claw con Zac Efron in versione wrestler).

Tra gli altri, a distinguersi sono la tenuta di Povere creature! che in 750 sale riesce a entrare in top-10 (10° posto e totale alla quinta settimana di 14,1 milioni di dollari) e la buona progressione di American Fiction (ottima media di 8.654 dollari in 114 sale) ed Estranei (media di 10.246 dollari in 42 sale).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *