IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (03/23_24) – PARTE 2 III TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024  —  IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (03/23_24) – PARTE 1 III TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024

IL BOX-OFFICE DEL WEEK-END

BOX-OFFICE 3 - 6 AGOSTO 2023

3 - 6 agosto 2023 Italia

  • 01
    BARBIE € 3.147.535
  • 02
    SHARK 2 - L'ABISSO € 2.288.864
  • 03
    MISSION: IMPOSSIBLE - DEAD RECKONING PARTE UNO € 384.656

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Barbie prosegue inarrestabile la sua corsa, con un totale di 24,6 milioni di euro che lo rende il maggiore incasso del 2023 e un risultato mondiale che ha già raggiunto il miliardo di dollari. E l’interesse nei suoi confronti è ancora bel lungi dall’essere terminato.

Sorprende il debutto di Shark 2 – l’abisso, con numeri superiori a quelli del primo capitolo che nel 2018 aveva esordito con 1,6 milioni di euro, perché, diciamolo, il primo aveva un trailer accattivante ma nel complesso era assai modesto (a dirlo non solo io, ma anche il voto su IMDB che si ferma a 5,6), invece il richiamo dei megalodonti abbinato a Jason Statham è stato ancora una volta molto forte. I riscontri critici sono sempre pessimi (su Rotten Tomatoes solo il 28% di recensioni positive), e il voto del pubblico su IMDB è sempre pari a 5,6, ma nel complesso i numeri sono più che incoraggianti, con un primo week-end globale da 142 milioni di dollari.

In terza posizione resiste Mission: Impossible – Dead Reckoning parte uno che a questo punto, con un totale di 4,6 milioni di euro, ha qualche chance di raggiungere i 5,2 milioni di euro del precedente Fallout del 2018.

Continua, intanto, la marcia lenta ma costante di Indiana Jones e il quadrante del destino ed Elemental, entrambi al traguardo importante dei 6 milioni di euro raggiunti proprio questo week-end. Un’ottima tenuta a dispetto dei corvacci che li hanno etichettati come flop da ancora prima che uscissero. Il film Pixar, grazie un totale mondiale di 423,6 milioni di dollari, è già in pareggio con il solo theatrical, mentre Indiana Jones e il quadrante del destino, che ha costi superiori e un totale internazionale che finora ha raggiunto 368,4 milioni di dollari, ha meno chance di pareggiare i conti. Ma se i flop sono questi…

Nelle retrovie qualcosa si muove, ma ben lontano dai riflettori: Ruby Gillman la ragazza con i tentacoli raggiunge il milione di euro e Papà scatenato ha un’ottima media per sala (€ 2.555, la terza della top-10), ma continua a essere programmato solo in 35 sale. Il trend del periodo, comunque, è ormai chiaro: l’interesse è esclusivamente per i blockbuster, agli altri restano le briciole.

Si spezzerà questo andamento grazie al ritorno del cinema medio?

Il festival di Venezia, con tanto cinema italiano, sarà in grado di imporre alcuni titoli all’attenzione del pubblico?

Con il rischio di mancanza di prodotto americano a causa del protrarsi degli scioperi di sceneggiatori e attori, riusciremo a colmare con il prodotto europeo questo vuoto?

Lo scopriremo tra un mesetto o poco più.

Intanto vi auguro vacanze soprattutto spensierate, con la consolazione del cinema, non solo mainstream, a distogliere da se stessi e dalle beghe del quotidiano.

La pagina non sarà aggiornata per un paio di settimane, anche CINEMA IN SALA (tranne le uscite settimanali, già programmate) ha bisogno di un po’ di vacanza.

Buon proseguimento di estate e a presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *