IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (02/23_24) – PARTE 2 II TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024  —  IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (02/23_24) – PARTE 1 II TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024

IL BOX-OFFICE DEL WEEK-END

BOX-OFFICE 14 - 17 DICEMBRE 2023

14 - 17 DICEMBRE 2023 Italia

  • 01
    WONKA € 3.116.832
  • 02
    SANTOCIELO € 1.274.118
  • 03
    FERRARI € 823.776

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Il box-office del week-end replica identico quello del giovedì. Sono infatti le nuove uscite delle feste a rivoluzionare completamente il podio, con un titolo che si preannuncia campione d’incassi e altri che pongono basi, in alcuni casi solide, in altri meno, per il futuro.

Ottimo il debutto di Wonka che ha tutti gli elementi per attirare un pubblico ampio e trasversale e potrebbe essere il film delle feste, quello scelto da chi va al cinema solo occasionalmente. Ma è presto per fare classifiche, vero è che la partenza è stata ottima, ovunque tra l’altro. Secondo posto per Ficarra e Picone con Santocielo che considerando i loro standard (Il primo Natale aveva debuttato nel 2019 con più di 3 milioni di euro) e il fatto che ha lo stesso numero di sale di Wonka (oltre 500) parte invece con il freno a mano tirato. Che siano i riscontri critici tiepidi? Oppure l’approccio apparentemente dissacrante che trapela dal trailer? Magari il manifesto non proprio così invitante? O magari una certa diffidenza nei confronti della comicità al cinema, attesa più in streaming che sul grande schermo? Anche in questo caso, comunque, è presto per trarre conclusioni, la sua avventura nelle sale è appena cominciata. A completare il podio è Ferrari che dopo il boom della scorsa settimana con medie stratosferiche in sole quattro sale, ridimensiona i numeri ma si pone come valida alternativa del periodo.

Tra le altre novità, si segnalano i € 389.864 incassati da Adagio, un film dal grande cast ma di genere e meno trasversale, che con il suo andamento da thriller urbano completa e differenzia ulteriormente le alternative italiane delle festività.

Fuori dal podio, ma sempre nell’attenzione del pubblico, C’è ancora domani che all’ottava settimana ha raggiunto 30,5 milioni di euro totali ed è il film più visto in sala del 2023. A livello di incassi lo supera ancora Barbie (€ 32.118.659), ma non come presenze: sono infatti 4.389.618 contro i 4.488.930 del film di Paola Cortellesi. Come mai questo divario? Barbie è stato proposto in alcune sale a prezzo più elevato dello standard (supplementi Top e affini), inoltre C’è ancora domani ha avuto anche varie proiezioni nelle scuole a prezzo ridotto.

Da segnalare anche il traguardo di Napoleon che ha raggiunto il milione di spettatori e con un incasso di 7,5 milioni di euro è al quinto posto nel box-office stagionale. I 10 milioni di euro inizialmente ipotizzati sembrano ormai irraggiungibili, ma è comunque un ottimo risultato.

Tra gli altri, continua la buona accoglienza per Woody Allen, il suo Colpo di fortuna raggiunge 1,6 milioni di euro, continua ad attirare il target famiglie Prendi il volo (totale 2,1 milioni di euro) e non mollano la presa né Cento domeniche (totale € 1.782.136 e ancora in 96 sale), né La chimera (totale € 615.027 e ancora in 60 sale).

L’arrivo in massa di tanti nuovi film taglia inevitabilmente le gambe a quelli da poco al cinema e rapidamente smontati (tra parentesi il totale e le sale del week-end): Diabolik – chi sei? (€ 678.373 – 23 sale) Palazzina LAF (€ 513.103 – 54 sale), Improvvisamente a Natale mi sposo (€ 371.168 – 89 sale) e La guerra dei nonni (€ 654.669 – 42 sale).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *