IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (02/23_24) – PARTE 2 II TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024  —  IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (02/23_24) – PARTE 1 II TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024

IL BOX-OFFICE DEL WEEK-END

BOX-OFFICE 21 - 24 DICEMBRE 2023

21 - 24 DICEMBRE 2023 Italia

  • 01
    WONKA € 1.485.351
  • 02
    WISH € 1.039.416
  • 03
    AQUAMAN E IL REGNO PERDUTO € 899.358

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Quest’anno il posizionamento dei giorni di festa è il sogno di qualunque esercente e distributore. Non ci sono infatti sovrapposizioni, ma più giorni festivi. Ciò comporta una minore concentrazione del pubblico in singole giornate e una naturale spalmatura. Sono queste le ragioni di un week-end soft, come di solito accade nel periodo pre-natalizio, con la giornata di sabato più accentratrice e una domenica, vigilia di Natale, poco incline all’intrattenimento.

Continua l’affermazione di Wonka, ormai la scelta preferita del grande pubblico in questo periodo e al primo posto, inscalfibile, dal giorno della sua uscita (14 dicembre); forse il film più natalizio, pur non essendo ambientato a Natale, di sicuro quello più trasversale, perché in grado di appagare grandi e piccini. Il totale ha raggiunto 5,3 milioni di euro e se la tenuta sarà buona potrebbe arrivare a triplicare tali numeri nel corso delle festività.

Abbastanza solido il debutto di Wish che potrebbe trovare riscatto da noi dopo l’andamento sotto le attese negli Stati Uniti, sottotono invece quello di Aquaman e il regno perduto che dopo gli ottimi risultati del primo film (10,8 milioni di euro), sembra confermare il minore appeal dei supereroi. Che sia davvero la fine di un’era?

Tra gli altri, sempre con il freno a mano tirato Ficarra e Picone con Santocielo (totale 2,1 milioni di euro al secondo week-end), non decolla Ferrari (totale 1,6 milioni di euro, anche lui al secondo fine settimana), mentre C’è ancora domani accorcia sempre di più le distanze con Barbie, ormai li separano solo 800 mila euro (31,3 milioni di euro per la Cortellesi, 21,1 per il film di Greta Gerwig).

Non resta che vedere se le prossime giornate, in cui si entrerà nel clou del periodo, confermeranno questi titoli o riserveranno sorprese. Nel frattempo l’occasione è ghiotta per fare a tutti i lettori della pagina gli auguri per un giorno di Natale sereno, anche all’insegna del cinema…in sala naturalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *