IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (02/23_24) – PARTE 2 II TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024  —  IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (02/23_24) – PARTE 1 II TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024

IL BOX-OFFICE DEL WEEK-END

BOX-OFFICE 26 - 29 GENNAIO 2024

26 - 29 GENNAIO 2024 Italia

  • 01
    POVERE CREATURE! € 1.989.973
  • 02
    I SOLITI IDIOTI 3 - IL RITORNO € 1.945.059
  • 03
    TUTTI TRANNE TE € 1.202.226

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Box-office effervescente che testimonia una rinnovata voglia di cinema. Lo dimostrano i dati del week-end (+55,5% rispetto a un anno fa) con un podio completamente rinnovato rispetto alla settimana scorsa, grazie a due film antitetici che sfiorano i 2 milioni di euro e a un terzo che supera abbondantemente il milione di euro.

Dopo una partenza col botto I soliti idioti 3 continua a mantenersi su ottimi livelli ma non regge il passo nei confronti di Povere creature! che sabato, e soprattutto domenica, lo stacca nettamente finendo per conquistare la prima posizione nel box-office del week-end. A separare i due film, oltra a una divergenza di stili e intenti, anche il numero di sale, molto più alto per il film di Yorgo Lanthimos (521) che per la commedia italiana (358) che ha infatti la media per sala più alta della top-10 (€ 5.430).

A completare il podio il ritorno della commedia romantica americana con Tutti tranne te, successo a sorpresa negli Stati Uniti, uscito da noi senza troppe aspettative (giovedì era arrivato in meno sale e a orari soprattutto a tarda sera) per poi debuttare subito molto bene e con medie per sala premianti che ne hanno favorito l’espansione nel week-end, dove ha raggiunto 240 sale con una media ottima di € 5.008. Un raro esempio di commedia, genere molto legato alla territorialità, esportata con successo e in grado di superare i confini del piccolo schermo in cui ultimamente è prevalentemente confinata.

Tra gli altri, si difende discretamente Leonardo Pieraccioni, con Pare parecchio Parigi che ha raggiunto 2,4 milioni di euro, continua a incuriosire Perfect Days, forte di un totale, impensabile per un film d’autore, di 3,7 milioni di euro, e prosegue a piccoli passi la strada di The Holdovers che ha superato il traguardo del milione di euro (1,16 per la precisione).

Partito malissimo si rifà in parte Il fantasma di Canterville grazie alla domenica, in cui le famiglie scendono tradizionalmente in campo, e raggiunge un totale di € 522.120.

Tra le nuove uscite migliora rispetto al debole esordio Dieci minuti ma resta confinato, per ora, in una nicchia (totale € 287.421).

Tra i numeri interessanti, la riedizione di Oppenheimer, forte delle 13 nomination agli Oscar, non è un grande successo ma lo porta a superare i 28 milioni di euro, Enea oltrepassa il milione di euro (1,1 per la precisione), Il ragazzo e l’airone raggiunge il totale straordinario di 6,5 milioni di euro e sia Wonka (totale 14,56 milioni di euro) che Wish (totale 9,29 milioni di euro) non mollano la presa.

Ma la vera notizia è quella con cui ho aperto l’articolo: il cinema, a dispetto delle Cassandre, è più vivo che mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *