I DIECI MIGLIORI DEBUTTI DELLA STAGIONE 2023/2024 ...fino ad ora...  —  QUESTIONE DI SCELTE gli equilibri sottili tra cinema e streaming

IL BOX-OFFICE DEL WEEK-END

BOX-OFFICE 7 - 10 MARZO 2024

7 - 10 MARZO 2024 Italia

  • 01
    DUNE - PARTE 2 € 2.111.247
  • 02
    UN ALTRO FERRAGOSTO € 846.198
  • 03
    LA ZONA D'INTERESSE € 693.428

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Dune – parte 2 continua la sua corsa perdendo solo il 30% rispetto al solido debutto della scorsa settimana; con un totale di 6,7 milioni di euro, si avvia a superare ampiamente i 7,5 milioni della prima parte che, ricordo, è però uscita in tempi pandemici ancora fragili (sembra un ricordo lontano, ma si andava in sala con la mascherina).

Al secondo posto si riprende, dopo la partenza sottotono fuori dal podio, Un altro Ferragosto, con un risultato non straordinario ma comunque discreto e con la seconda media per sala della top-10 (€1.959 in 432 sale) dopo quella di Dune – parte 2 (€ 3.818 in 553 sale). Per valutarne l’impatto occorrerà verificare la sua tenuta nelle prossime settimane: potrebbe crescere grazie al passaparola, oppure seguire l’andamento standard del tutto per tutto nelle prime tre settimane che potrebbe non portarlo a grandi risultati. Vedremo il da farsi.

Sempre ottima, invece, la tenuta di La zona d’interesse, in calo moderato (-16%) rispetto alla scorsa settimana e con ancora parecchio margine considerando i due Oscar conquistati questa notte.

Il debutto sorprendente di Neve, che giovedì aveva raggiunto il 2° posto, si ridimensiona durante il week-end dove si posiziona al 15° posto con un incasso di € 107.970. A premiarlo è però la media per sala di € 3.374 in 32 sale, la migliore della top-20 dopo quella di Dune – parte 2.

Vanno invece poco lontano le altre nuove uscite, in particolare l’action-comedy Drive – Away Dolls, considerando le 178 sale in cui è uscito. Più dell’incasso (€ 72.731 – 16° posto) a non deporre a favore è la media per sala di 394 euro, la peggiore della top-20. Non brillano però nemmeno né Memory (23° posto – media € 700 in 48 sale), né Ancora un’estate (30° posto – media € 514 in 30 sale) e Totem (33° posto – media € 410 in 33 sale).

Poco riscontro anche per le nuove uscite per il target famiglie, forse perché con parecchia concorrenza. Arrancano infatti sia Kina e Yuk, che perlomeno entra in top-10 (9° posto – € 179.117), che Red, il film Pixar da tempo in streaming (11° posto – € 170.058). Chissà, forse per questa operazione ideata dalla Disney (che prevede anche l’arrivo di Soul e Luca e che non ha funzionato nemmeno negli States) si poteva prevedere un pezzo scontato.

Tra i film in tenitura, in forte crescita La sala professori (+31%) che ha anche aumentato le sale (+99) e si posiziona al 5° posto (totale € 624.090) e resistono in top-10 sia Past Lives alla quarta settimana di programmazione (7° posto – totale 2,9 milioni di euro) che Povere creature! alla settima settimana (8° posto – totale 8,6 milioni di euro) e che, vista i 4 Oscar conquistati, potrebbe avere vita ancora lunga nelle sale.

Escono invece dalla top-10 sia Estranei (12° posto – totale 500 mila euro) che Caracas (13° posto – 506 mila euro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *