I DIECI MIGLIORI DEBUTTI DELLA STAGIONE 2023/2024 ...fino ad ora...  —  QUESTIONE DI SCELTE gli equilibri sottili tra cinema e streaming

SASQUATCH SUNSET

il film più bizzarro dell'anno?

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

di David e Nathan Zellner con Riley Keough, Jesse Eisenberg, Christophe Zajac-Denek, Nathan Zellner

Il “bigfoot” o “sasquatch” è una creatura pelosa e dai grandi piedi, una sorta di Chewbecca, entrato dall’inizio del secolo scorso nel mito e nelle culture statunitensi e canadesi, con ogni anno decine di segnalazioni di qualcuno che dice di averlo avvistato nella foresta (si dice che il 15% della popolazione sia convinto che esista veramente). Un personaggio leggendario che ha ispirato vari libri, film, fumetti e videogiochi. I fratelli Zeller (già alla Berlinale 2018 con DAMSEL con Robert Pattinson), li rendono protagonisti di un film quanto mai bislacco. Seguiamo infatti per un anno la vita di una famiglia di quattro bigfoot. Il film è suddiviso in capitoli corrispondenti alle stagioni e il piglio è documentaristico. I bigfoot vivono il loro quotidiano, cercano il cibo, si riproducono, lottano per la sopravvivenza, a volte soccombendo al più forte, in un classico ciclo della vita. Dietro ai costumi pelosi dei bigfoot nomi noti come Jesse Eisenberg e Riley Keough, tra i produttori anche Ari Aster. Un film davvero curioso, senza una parola ma recitato a versi e grugniti, che dopo lo stupore iniziale per l’idea originale rischia di girare un po’ a vuoto e che invece riesce gradualmente a farci affezionare ai personaggi e a divertire. Molto radicato nella cultura americana, difficilmente troverà estimatori al di fuori di Canada e Stati Uniti, ma si presta a meme di ogni tipo ed è talmente bizzarro da poter diventare un caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *