CINEMA REVOLUTION Edizione 2024  —  CINEMA IN FESTA Al via la quarta edizione

MEGALOPOLIS

Ambizioso ma, ahimè, fallimentare

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

di Francis Ford Coppola con Adam Driver, Giancarlo Esposito, Aubrey Plaza, Nathalie Emmanuel, Shia LaBeouf, Kathryn Hunter (II), James Remar, Dustin Hoffman, Laurence Fishburne, Jon Voight, Jason Schwartzman, Talia Shire, Chloe Fineman

U.S.A. 2024 – durata 138’

L’atteso nuovo film di Francis Ford Coppola si rivela la montagna che ha partorito un topolino. La sensazione è quella di vedere un film dopo che è stato shakerato. Accadono molte cose, ma sembra mancare il collante che le unisce. Forse il fil rouge è lo scorrere inesorabile del tempo, oppure i continui rimandi all’epoca romana (New York come nuova Roma) e il contrasto tra progresso e passato, tra sogno (un architetto geniale che progetta una città utopica) e pragmaticità (un sindaco guidato dal profitto); non basta però a dare coesione al titanico progetto, perché l’insieme arriva pasticciato, senza che siano sviluppati in modo organico le coordinate narrative, i personaggi, la storia. Anche l’aspetto visivo latita, con una computer grafica sempre evidente e riconoscibile e gli attori che si immaginano declamare su green screen svelando l’artifizio. Sembra più un work in progress che un prodotto finito, un lungo, frammentario e pesante assemblaggio di ciò che avrebbe potuto essere ma è rimasto nelle intenzioni. Anche se forse è solo il sogno di un uomo che ha fatto la storia del cinema e vorrebbe in qualche modo aggrapparsi al tempo per fermarlo. Un pensiero che intenerisce, ma che non salva il film dallo scult.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *