CINEMA REVOLUTION Edizione 2024  —  CINEMA IN FESTA Al via la quarta edizione

THE SUBSTANCE

Bomba!!

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

di Coralie Fargeat con Demi Moore, Margaret Qualley, Dennis Quaid

U.K. 2024 – durata 140’

Un grande “vaffanculo!” ai canoni estetici contemporanei. È la definizione più appropriata per la rabbia e l’impeto con cui la regista è sceneggiatrice francese mette in scena il suo pensiero. Che poi la protagonista sia una star come Demi Moore, che ha fatto dell’adesione ai canoni estetici contemporanei il suo credo, è un vero e proprio tocco di genio, crea un forte corto circuito e rende l’assunto ancora più potente perché ne smonta i presupposti dall’interno. Per dare corpo alla sua visione la Fargeat abbraccia il genere horror, perfetto per sondare il presente e le sue zone d’ombra. Si racconta infatti di una star (bellissimo il prologo che mostra ascesa e caduta della protagonista attraverso il percorso della sua “stella” nel corso del tempo sulla “walk of fame”) che superati i cinquant’anni viene estromessa dal suo programma perché ritenuta troppo vecchia. Ed è qui che subentrano le lusinghe della “sostanza”, un misterioso intruglio che se iniettato promette miracolose migliorie estetiche. Ma attenzione, se non si seguiranno con precisione tutte le regole previste le conseguenze saranno pericolosissime e senza possibilità di tornare indietro. Ovviamente qualcosa andrà storto.

Nel calderone della sua visione la regista mescola con ironia, tra gli altri, Ai confini della realtà, Creepshow, Society, Gremlins, Marina de Van, Gaspar Noè, David Cronenberg e pone grande attenzione a scenografie, costumi, profondità di campo e design sonoro. L’impatto è travolgente, il messaggio arriva forte e chiaro ma non pesa sul film lasciandolo libero di flirtare con l’horror nel giocare a disattendere e compiacere le aspettative del pubblico. Oltre a Demi Moore svetta il suo alter ego Margaret Qualley che attinge in più di una occasione allo spot Kenzo che ha contribuito a renderla famosa. Dennis Quaid, come tutti gli uomini che compaiono in scena, fa una pessima figura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *