POSSESSION In arrivo il remake?  —  CINEMA REVOLUTION Edizione 2024

LEONE D’ORO ALLA CARRIERA DEL 2024

Andrà a un regista troppo spesso dimenticato

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Sarà l’australiano PETER WEIR a ricevere il Leone d’Oro alla Carriera al prossimo Festival di Venezia che si terrà dal 28 agosto al 7 settembre 2024.

Lo ha comunicato Alberto Barbera, fresco di nomina di Direttore Artistico della Biennale Cinema per il biennio 2025 e 2026, e il regista ha risposto dichiarando: “La Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia e il suo Leone d’Oro fanno parte dell’immaginario del nostro mestiere. Essere premiati per il lavoro di una vita come registi è un grande onore”.

Molto felice per un regista poco prolifico e poco celebrato, se non con un tardivo Oscar alla carriera nel 2023 dopo sei nomination (tra il ruolo di sceneggiatore, produttore e regista) andate a vuoto.

La sua filmografia parla da sola:

Homesdale (1971)

Le Macchine che distrussero Parigi (1974)

Picnic ad Hanging Rock (1975)

L’ultima onda (1977)

L’idraulico (1980) – Film Tv

Gli anni spezzati (1981)

Un anno vissuto pericolosamente (1982)

Witness – Il testimone (1985) – nomination per migliore regia

Mosquito Coast (1986)

L’attimo fuggente (1989) – nomination per migliore regia

Green Card – Matrimonio di convenienza (1990) – nomination per migliore sceneggiatura originale

Fearless – Senza paura (1993)

The Truman Show (1998) – nomination per migliore regia

Master and Commander – Sfida ai confini del mare (2003) – nomination per migliore regia e miglior film

The Way Back (2010)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *