I DIECI MIGLIORI DEBUTTI DELLA STAGIONE 2023/2024 ...fino ad ora...  —  QUESTIONE DI SCELTE gli equilibri sottili tra cinema e streaming

STOLEN

Orizzonti Extra

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

di Karan Tejpal con Abhishek Banerjee, Shubham, Mia Maelzer, Harish Khanna, Sahidur Rahaman

Ci sono due Indie che si ignorano ma talvolta entrano in collisione”. Questa didascalia apre il film e lo riassume perfettamente. Il racconto verte infatti sullo scontro tra classi sociali differenti, difficilmente in grado di trovare un punto di incontro. Una serie di sfortunati eventi porta invece a una deflagrazione che solo dopo l’abbattimento del muro dei pregiudizi accenderà uno spiraglio di speranza. Dove parte la vicenda è in uno dei luoghi più democratici del mondo: una stazione dei treni. Un ricco borghese sta aspettando il fratello fotografo di ritorno da un viaggio, devono entrambi andare al matrimonio della madre. Una donna urla però disperata accusando il fotografo di averle sottratto la bambina di pochi mesi. L’uomo si trova infatti tra le mani la cuffia della piccola. La folla urlante e l’intervento della polizia peggioreranno le cose. Una regia sapiente, con ampio uso di virtuosistici piani sequenza, tiene le fila del racconto passando dal buio di una notte senza fine al dedalo inestricabile di stradine assolate in un piccolo paese rurale. Con grande senso del ritmo e un andamento sempre più adrenalinico, si passa dal thriller all’action per un racconto che nella sua evoluzione spiazza continuamente finendo per prendere gradualmente la forma del film di denuncia. Lo sguardo del regista, alla sua opera prima, si rivolge contro il traffico di neonati e la corruzione del sistema nell’assecondare pratiche illegali senza preoccuparsi minimamente di tutelare i più deboli. Un film che combina impegno civile e intrattenimento e con un po’ di coraggio potrebbe essere proposto anche a un pubblico occidentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *