I DIECI MIGLIORI DEBUTTI DELLA STAGIONE 2023/2024 ...fino ad ora...  —  QUESTIONE DI SCELTE gli equilibri sottili tra cinema e streaming

14 MARZO 2024

DA OGGI NELLE SALE

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Le nuove uscite di oggi abbracciano differenti generi cinematografici. Scopriamo di quali titoli si tratta:

RACE FOR GLORY – AUDI VS. LANCIA di Stefano Mordini. Nel mondo del rally il 1983 è l’anno in cui si fece la storia, l’anno di Davide contro Golia, quello in cui lo sfavorito team Lancia, guidato dal carismatico Cesare Fiorio, affrontò il potente team Audi, in una delle più grandi rivalità della storia dello sport. Co-produzione (Italia, Gran Bretagna, Irlanda) che ambisce al mercato internazionale, con Riccardo Scamarcio e Daniel Brühl.

LA TERRA PROMESSA di Nikolaj Arcel. Nel 1755 lo squattrinato capitano Ludvig Kahlen parte alla conquista delle desolate lande danesi. L’obiettivo è di costruire una colonia in nome del Re. In cambio chiede per sé un titolo reale. L’unico sovrano della zona, però, è di altro parere. Con Mads Mikkelsen. Era in concorso al Festival di Venezia 2023 (con il titolo “Bastarden”).

IMAGINARY di Jeff Wadlow. Una donna torna nella casa della sua infanzia e viene tormentata dal suo vecchio orsacchiotto di nome Chauncey. Nuovo horror targato Blumhouse.

INSHALLAH A BOY di Amjad Al Rasheed. Una donna giordana, in seguito alla morte del marito, si ritrova a combattere per il suo diritto all’eredità del marito, cioè conservare la propria casa e tenere con sè la piccola figlia Nora, in una società dove avere un figlio maschio cambia le regole del gioco e sembra essere l’unica tutela possibile. Primo film giordano a essere presentato al Festival di Cannes (era nella sezione “Semaine de Critique”).

FORCE OF NATURE – OLTRE L’INGANNO di Robert Connolly. Cinque donne partecipano a un’escursione, ma solo quattro tornano. Un agente federale indaga sulla scomparsa cercando la verità, perché una cosa è certa, qualcuno sta mentendo. Eric Bana riprende il ruolo dell’agente federale Aaron Falk, infatti il film è il seguito di Chi è senza peccato – The Dry del 2020.

SE SOLO FOSSI UN ORSO di Zoljargal Purevdash. Un adolescente che vive nei sobborghi poveri di Ulan Bator ha grandi ambizioni, ma si trova da solo a dover badare ai suoi fratelli. È il primo film proveniente dalla Mongolia ammesso in Selezione Ufficiale al Festival di Cannes (era nella sezione “Un certain regard”).

SCONOSCIUTI PURI di Valentina Cicogna, Mattia Colombo. Ogni notte nella sala autopsie della dottoressa Cristina Cattaneo arrivano corpi senza nome. Lei li chiama gli “Sconosciuti Puri”. Sono senzatetto, prostitute, adolescenti in fuga. Ultimamente sono soprattutto migranti. Documentario di denuncia sul lavoro di chi cerca di restituire la dignità umana a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *