POSSESSION In arrivo il remake?  —  CINEMA REVOLUTION Edizione 2024

18 GENNAIO 2024

DA OGGI NELLE SALE

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

La scarsità di prodotto americano è compensata da molti film italiani. Riuscirà qualcuno a imporsi all’attenzione del pubblico? Intanto scopriamo quali sono le nuove uscite di oggi:

THE HOLDOVERS – LEZIONI DI VITA di Alexander Payne. L’insegnante di lettere classiche Paul Hunham non è per niente amato dai suoi studenti della Barton Academy, una scuola privata del New England, e quando gli viene assegnato il compito di supervisionare quelli che non torneranno a casa per le vacanze di Natale, i cinque sfortunati non gioiranno. Alexander Payne torna a mettere in scena quello che gli viene meglio: la straordinarietà dell’ordinario. Paul Giamatti e Da’Vine Joy Randolph sono in odore di Oscar, insieme alla sceneggiatura, Dominic Sessa è da tenere d’occhio.

PARE PARECCHIO PARIGI di Leonardo Pieraccioni. Quindicesima regia di Leonardo Pieraccioni con un soggetto sfizioso liberamente ispirato a una storia vera: tre fratelli che non si parlano da anni si ritrovano al capezzale del padre malato e decidono di soddisfare il suo sogno di vedere Parigi, ma le sue condizioni non consentono lunghi percorsi e così decidono di fingere di partire in camper senza però uscire da un maneggio di cavalli. Con Leonardo Pieraccioni, Chiara Francini, Giulia Bevilacqua e Nino Frassica.

LA PETITE di Guillaume Nicloux. Ci sono vari modi di affrontare dinamiche contemporanee come la maternità surrogata, ad esempio uscendo dalle gabbie giudicanti per raccontare il punto di vista di un padre in lutto che crea un legame con la futura madre surrogata del suo futuro nipote. Con Fabrice Luchini.

IL PUNTO DI RUGIADA di Marco Risi. Una casa di riposo fa incontrare gli anziani ospiti con due ragazzi sbalestrati, obbligati a un anno di lavori socialmente utili. Sarà un tempo prezioso per tutti. Soggetto interessante per un autore sempre un po’ defilato e dalla grande sensibilità che, per sua stessa dichiarazione, in questo film ha messo anche la nostalgia per suo padre, il grande regista Dino Risi.

THE PIPER di Erlingur Thoroddsen. Una giovane compositrice, la grande occasione di completare il concerto del suo mentore, una musica in grado di evocare il male. Tra atmosfere gotiche si intrecciano horror e musica.

IL FANTASMA DI CANTERVILLE di Kim Burdon, Robert Chandler. Il classico di Oscar Wilde, ambientato nella campagna inglese di fine Ottocento, trasposto in cinema d’animazione in una co-produzione tra Gran Bretagna e Canada.

YANNICK – LA RIVINCITA DELLO SPETTATORE di Quentin Dupieux. Nel bel mezzo di una rappresentazione teatrale, uno spettatore si alza e interrompe lo spettacolo perché non è di suo gradimento. L’uomo lavora come portiere di notte, ha potuto ottenere soltanto un giorno di ferie e lo spettacolo rischia di rovinargli la giornata. Chiede quindi ai tre attori sul palco di apportare modifiche. Una nuova tappa nella filmografia di uno dei più folli e originali registi francesi (ricordate Mandibules?)

KRIPTON di Francesco Munzi. Francesco Munzi sembra ormai avere abbandonato la fiction a favore del documentario. Qui racconta la vita sospesa di sei ragazzi, tra i venti e i trent’anni, volontariamente ricoverati in due comunità psichiatriche della periferia romana, che combattono con disturbi della personalità e stati di alterazione.

L’ANIMA IN PACE di Ciro Formisano. Una storia di resistenza al femminile sullo sfondo di un duro quartiere periferico con le sue complesse dinamiche. Nel cast Livia Antonelli, al suo debutto, e Donatella Finocchiaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *