IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (03/23_24) – PARTE 2 III TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024  —  IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (03/23_24) – PARTE 1 III TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024

22 giugno 2023

DA OGGI NELLE SALE

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Arriva la canicola ma entra nel vivo anche “Cinema Revolution” che consente di vedere film italiani ed europei pagando € 3,50 di biglietto. Non solo giocattoloni a stelle e strisce, quindi, ma una programmazione inaspettatamente varia per il periodo estivo. Vediamo quindi le nuove uscite, per alcuni film anticipate già a mercoledì:

ELEMENTAL di Peter Sohn. Un film Pixar, con tutta la cura che racchiude, è sempre una festa. Qui si suppone la relazione impossibile tra una ragazza di fuoco e un ragazzo d’acqua. Il regista è quello de Il viaggio di Arlo.

FIDANZATA IN AFFITTO di Gene Stupnitsky. Sarà un’altra stupida commedia americana? Può essere, ma Jennifer Lawrence assoldata da una madre per svezzare il figlio adolescente prima della partenza per il college, suona già divertente. Il regista è quello di Good Boys – Quei cattivi ragazzi, successo a sorpresa negli States del tutto ignorato fuori dai confini americani.

UN MATRIMONIO MOSTRUOSO di Volfango De Biasi. Torna la “famiglia Addams de noantri” nel sequel di Una famiglia mostruosa. Nel cast ritroviamo Cristiano Caccamo, Emanuela Rei, Massimo Ghini, Ilaria Spada, Lillo, Paolo Calabresi e Lucia Ocone, ma ci sono alcune new entry come Paola Minaccioni, Maurizio Mattioli, Ricky Memphis e Greg.

HOURIA – LA VOCE DELLA LIBERTÀ di Mounia Meddour Gens. Dopo aver subito un trauma, una giovane appassionata di danza classica incontra altre donne che hanno vissuto situazioni simili alla sua. Insieme troveranno un modo creativo per perseguire la loro passione. Dalla regista dell’apprezzato Non conosci Papicha.

THE PIPER di Erlingur Thoroddsen. A una giovane compositrice viene data l’occasione della vita quando le viene assegnato il compito di finire il concerto del suo defunto mentore. Ma presto scoprirà che suonare quella musica può avere conseguenze mortali. Più della trama horror a incuriosire è la presenza dello scomparso Julian Sands, dato già da alcuni mesi per disperso dopo un’escursione sul Monte Baldy in California.

L’UOMO SENZA COLPA di Ivan Gergolet. Tra dramma psicologico e thriller, opera prima che racconta la tragedia dei morti di amianto. Vincitore al Bifest 2023.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *