HORIZON: AN AMERICAN SAGA La seconda parte non uscirà al cinema nel mese di agosto  —  CINÉ 2024 2 – 5 Luglio 2024 - le Giornate Professionali di Cinema di Riccione

29 FEBBRAIO 2024

DA OGGI NELLE SALE

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Pezzi da novanta finalmente all’orizzonte. Il pubblico risponderà al richiamo del blockbuster? Ma non di soli colossi vive il mercato, e lo sappiamo bene, negli ultimi mesi siamo sopravvissuti anche senza, ma una programmazione differenziata e in grado di accontentare un po’ tutti è ciò che ci vuole per dare una vera boccata d’ossigeno ai numeri e raggiungere finalmente i livelli del pre-pandemia. Ma bando alle ciance e vediamo cosa ci riserva questo giovedì:

DUNE – PARTE 2 di Denis Villeneuve. Basato sulla seconda parte del primo romanzo della omonima saga letteraria di Frank Herbert, vede finalmente la luce delle sale l’atteso sequel di Denis Villeneuve, con lo stesso cast del primo film più alcune succose new entry. Essendo uscito di mercoledì (incasso € 417.829), con anche anteprime di martedì (incasso € 259.315), arriva bello carico al week-end, in cui si spera che faccia il tutto esaurito.

ESTRANEI di Andrew Haigh. Adam viene trasportato nella sua casa d’infanzia quando stringe un legame con il misterioso vicino Harry. Sembra che i suoi genitori siano ancora vivi, proprio come il giorno in cui sono morti 30 anni prima. Trasposizione dell’omonimo romanzo di Taichi Yamada con Andrew Scott, Paul Mescal, Jamie Bell e Claire Foy. Ha vinto svariati premi, ma è stato escluso dagli Oscar.

CARACAS di Marco D’Amore. Un affermato scrittore napoletano ritorna a casa dopo molti anni e incontra il suo vecchio amico Caracas che, messo alle spalle il suo passato da naziskin, si sta convertendo all’Islam. Marco D’Amore dirige, interpreta e co-sceneggia la trasposizione del romanzo “Napoli ferrovia” di Ermanno Rea. Con Toni Servillo.

LA SALA PROFESSORI di Ilker Çatak. Un’insegnante idealista cerca di risolvere una serie di furti nella sua scuola in cui ha da poco iniziato a prestare servizio. Il candidato all’Oscar come migliore film internazionale, in lizza per la Germania, presentato alla Berlinale 2023 nella sezione “Panorama”.

IL VENTO SOFFIA DOVE VUOLE di Marco Righi. In un piccolo paese dell’Appennino emiliano, il giovane e devoto Antimo si lascia vivere tra la parrocchia, i pudici incontri con la fidanzata e la stalla dove lavora pigramente con il padre. L’opera seconda del regista reggiano, dopo I giorni della vendemmia, affronta il rapporto tra uomo e spiritualità esplorando i temi del sacro.

MY SWEET MONSTER di Viktor Glukhushin, Maxim Volkov. Una principessa giovane e ribelle scappa dal lussuoso palazzo del padre per cercare il principe azzurro, ma incappa nel ladro più temuto e pericoloso del regno. Ogni pericolo, come sempre, nasconde anche delle opportunità. La bella e la bestia, Shrek e Frozen frullati insieme per una produzione di animazione russa costruita per il mercato internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *