IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (03/23_24) – PARTE 2 III TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024  —  IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (03/23_24) – PARTE 1 III TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024

CATE BLANCHETT

una delle più grandi

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Tanti auguri a CATE BLANCHETT, da oggi splendida 55enne.

Si forma come attrice teatrale in Australia, dove è nata, e oltre che attrice è anche produttrice, regista e icona fashion, con un contratto multimilionario che la lega a Giorgio Armani che ha dichiarato ”rappresenta la donna per la quale io creo”.

Ha conquistato il mondo con il ruolo di Elisabetta I d’Inghilterra in Elizabeth, nel 1998, e da lì non si è più fermata.

Appartiene al ristretto gruppo di attrici, solo sette, che hanno vinto il premio Oscar sia come migliore attrice protagonista che come migliore attrice non protagonista (le altre sono Helen Hayes, Ingrid Bergman, Maggie Smith, Meryl Streep, Jessica Lange e Renée Zellweger).

Due quindi gli Oscar vinti, come Non Protagonista per l’interpretazione di Katherine Hepburn in Aviator (2005) e come Protagonista per Blue Jasmine (2014) di Woody Allen.

Uno quello sfiorato, quando nel 2023 lo avrebbe meritato per Tár, ma alla fine se lo è aggiudicato Michelle Yeoh per Everything Everywhere All at Once.

A questi si aggiungono altre cinque nomination: Elizabeth (1999), Diario di uno scandalo (2006), Elizabeth: The Golden Age (2007), Io non sono qui (2007) e Carol (2015).

Attrice a 360° adatta a ogni ruolo e tipo di cinema, è sempre in grado di illuminare tutti i personaggi a cui dà generosamente vita e nelle scelte artistiche spazia dai blockbuster (Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, Cenerentola, Thor: Ragnarock) al cinema d’autore (Le avventure acquatiche di Steve Zissou, Babel, Hanna, Knight of Cups, The New Boy), ma è probabile che il grande pubblico la ricordi soprattutto come Galadriel, sovrana di Lothlórien nella saga de Il Signore degli anelli.

Voi dove l’avete amata di più?

Vi può essere di aiuto la sua filmografia, riportata sotto.

L’articolo è corredato da foto che ho scattato in vari Festival in cui ha partecipato (Roma, Venezia, Cannes), mentre la foto di copertina è tratta da Tár.

Filmografia di Cate Blanchett:

Kaboria di Khairy Beshara (1990)

Parklands di Kathryn Millard (1996)

Paradise Road di Bruce Beresford (1997)

Thank God He Met Lizzie di Cherie Nowlan (1997)

Oscar e Lucinda di Gillian Armstrong (1997)

Elizabeth di Shekhar Kapur (1998)

Un marito ideale di Oliver Parker (1999)

Falso tracciato di Mike Newell (1999)

Il talento di Mr. Ripley di Anthony Minghella (1999)

The Man Who Cried – L’uomo che pianse di Sally Potter (2000)

The Gift di Sam Raimi (2000)

Bandits di Barry Levinson (2001)

Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello di Peter Jackson (2001)

Charlotte Gray di Gillian Armstrong (2001)

The Shipping News – Ombre dal profondo di Lasse Hallström (2001)

Heaven di Tom Tykwer (2002)

Il Signore degli Anelli – Le due torri di Peter Jackson (2002)

Veronica Guerin – Il prezzo del coraggio di Joel Schumacher (2003)

Coffee and Cigarettes di Jim Jarmusch (2003)

The Missing di Ron Howard (2003)

Il Signore degli Anelli – Il ritorno del re di Peter Jackson (2003)

Le avventure acquatiche di Steve Zissou di Wes Anderson (2004)

The Aviator di Martin Scorsese (2004)

Little Fish di Rowan Woods (2005)

Stories of Lost Souls di registi vari (2005)

Babel di Alejandro González Iñárritu (2006)

Intrigo a Berlino di Steven Soderbergh (2006)

Diario di uno scandalo di Richard Eyre (2006)

Hot Fuzz di Edgar Wright (2007) – cameo non accreditato

Io non sono qui di Todd Haynes (2007)

Elizabeth: The Golden Age di Shekhar Kapur (2007)

Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo di Steven Spielberg (2008)

Il curioso caso di Benjamin Button di David Fincher (2008)

Robin Hood di Ridley Scott (2010)

Hanna di Joe Wright (2011)

Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato di Peter Jackson (2012)

Blue Jasmine di Woody Allen (2013)

The Turning di registi vari (2013)

Lo Hobbit – La desolazione di Smaug di Peter Jackson (2013)

Monuments Men di George Clooney (2014)

Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate di Peter Jackson (2014)

Knight of Cups di Terrence Malick (2015)

Manifesto di Julian Rosefeldt (2015)

Cenerentola di Kenneth Branagh (2015)

Carol di Todd Haynes (2015)

Truth – Il prezzo della verità di James Vanderbilt (2015)

Song to Song di Terrence Malick (2017)

Thor: Ragnarok di Taika Waititi (2017)

Mowgli – Il figlio della giungla di Andy Serkis (2018)

Ocean’s 8 di Gary Ross (2018)

Il mistero della casa del tempo di Eli Roth (2018)

Che fine ha fatto Bernadette? di Richard Linklater (2019)

Don’t Look Up di Adam McKay (2021)

La fiera delle illusioni – Nightmare Alley di Guillermo del Toro (2021)

Tár di Todd Field (2022)

The New Boy di Warwick Thornton (2023)

Borderlands di Eli Roth (2024)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *