HORIZON: AN AMERICAN SAGA La seconda parte non uscirà al cinema nel mese di agosto  —  CINÉ 2024 2 – 5 Luglio 2024 - le Giornate Professionali di Cinema di Riccione

KELLY MCGILLIS

CHE FINE HA FATTO?

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Compie 67 anni KELLY MCGILLIS, da tempo fuori dal mirino di Hollywood.

Dopo il debutto con Reuben, Reuben nel 1983, colpisce tutti grazie al ruolo di Rachel della comunità Amish di Lancaster in Witness – Il testimone, per cui fu candidata a Golden Globe e Bafta. Ma se è entrata nei nostri cuori è grazie soprattutto al ruolo dell’istruttrice civile Charlie Blackwood presso la scuola di addestramento per piloti di caccia frequentata dal tenente Pete “Maverick” Mitchell. Stiamo parlando di Top Gun, film diventato simbolo degli anni ’80 dal successo colossale (costato 15 milioni di dollari ne incassò 357,3).

Tra gli anni ’80 e ’90 è molto popolare, grazie a film come Sotto accusa, Gente del nord, Oltre ogni rischio, ma l’apice della sua carriera resta il suo terzo film, Top Gun appunto.

Con il nuovo millennio dirada sempre pù la sua presenza sullo schermo in film sempre meno memorabili, fino a uscire gradualmente e quasi del tutto di scena.

Movimentata la sua vita privata, con due matrimoni e due separazioni, due figlie, la pubblica dichiarazione nel 2009 della propria omosessualità (scoperta giovanissima ma accettata solo dopo un lungo percorso di terapia), e una unione civile con una barista conosciuta nel ristorante che possedeva con il suo secondo marito.

Ha creato qualche polemica la sua assenza da Top Gun: Maverick, per cui la Gillis ha più volte dichiarato di non essere mai stata contattata dalla produzione specificando “Sono vecchia e grassa, ho un aspetto adatto all’età che ho, e non è ciò di cui ha bisogno il film.”

Ecco la sua filmografia cinematografica:

Reuben, Reuben di Robert Ellis Miller (1983)

Witness – Il testimone di Peter Weir (1985)

Top Gun di Tony Scott (1986)

Terra di conquista di Uri Barbash (1987)

Accadde in paradiso di Alan Rudolph (1987)

Labirinto mortale di Peter Yates (1988)

Sotto accusa di Jonathan Kaplan (1988)

Gente del Nord di Ted Kotcheff (1989)

Oltre ogni rischio di Abel Ferrara (1989)

L’isola dell’amore di Mary Lambert (1991)

The Babe – La leggenda di Arthur Hiller (1992)

Genitori cercasi di Rob Reiner (1994)

Rischio d’impatto di Richard Howard (1998)

A prima vista di Irwin Winkler (1999)

La maschera di scimmia di Samantha Lang (2000)

Nessuno può sentirti di John Laing (2001)

Supergator di Brian Clyde (2007)

Stake Land di Jim Mickle (2010)

The Innkeepers di Ti West (2011)

We Are What We Are di Jim Mickle (2013)

Grand Street di Lex Sidon (2014)

Madre di ogni segreto di Lucinda Spurling (2017)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *