CINEMA REVOLUTION Edizione 2024  —  CINEMA IN FESTA Al via la quarta edizione

TODD HAYNES

Compie 63 anni il regista statunitense

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Compie 63 anni TODD HAYNES, sceneggiatore, produttore, ma soprattutto regista statunitense.

A lui dobbiamo un cinema raffinato, sperimentale, incentrato spesso su tematiche di genere senza però che la tesi sovrasti il film e lo renda un manifesto.

Questa la sua filmografia per il cinema, dall’opera di debutto, Poison, che si ritagliò una certa visibilità grazie soprattutto all’ostilità di associazioni conservatrici, all’imminente May December, presentato in concorso a Cannes e da noi sala dal 24 aprile 2024 grazie a Lucky Red:

Poison (1991)

Safe (1995)

Velvet Goldmine (1998)

Lontano dal paradiso (2002)

Io non sono qui (2007)

Carol (2015)

La stanza delle meraviglie (2017)

Cattive acque (2019)

May December (2023)

In mezzo occorre sicuramente ricordare anche la miniserie tv Mildred Pierce (2011), con Kate Winslet protagonista, inoltre Haynes ha contribuito all’affermazione di Kelly Reichardt, regista indipendente ancora distante dal grande pubblico, producendo il suo intenso Old Joy nel 2006.

Tra i suoi film ho molto apprezzato il taglio postmoderno con cui omaggia il melodramma in Lontano dal paradiso, sono rimasto affascinato ma a una certa distanza da Carol e ho trovato magnetica e seduttiva l’ambiguità dell’ultimo May December, mentre non sono riuscito a entrare in sintonia con le sette anime di Bob Dylan in Io non sono qui (2007).

Mi resta la curiosità di vedere Safe (1995), con cui ha iniziato il sodalizio artistico con Julianne Moore.

Voi quale suo film preferite?

La foto di Todd Haynes è stata presa dal web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *