IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (03/23_24) – PARTE 2 III TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024  —  IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (03/23_24) – PARTE 1 III TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024

CANNES 2024: IL POSTER

L'immagine con cui il Festival riassume il suo spirito

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

C’è sempre molta attesa per il poster del Festival di Cannes (di tutti i festival, a dire il vero), perché connota l’edizione attraverso un’immagine creandone il percepito, sia per chi vivrà la manifestazione in sede, perché presente ovunque, sia per chi ne capterà il sentire da lontano, in quanto sunto dello spirito che il festival vuole trasmettere.

Come da comunicazione del festival, ecco le intenzioni di quest’anno.

Tutta la bellezza poetica, la magia ipnotica e l’apparente semplicità del cinema emergono in questa scena di Rapsodia d’agosto, firmata dal grande maestro giapponese Akira Kurosawa, all’epoca 81enne. In questo film, presentato Fuori Concorso a Cannes nel 1991, una nonna, vittima del bombardamento di Nagasaki il 9 agosto 1945, trasmette la sua fede nell’amore e nell’integrità come baluardo contro la guerra ai suoi nipoti e al nipote americano, con tenerezza e contemplazione. Il penultimo film del regista di Sanshiro Sugata, Rashomon, I sette samurai, Dersu Uzala e Dodes’ka-den ci ricorda l’importanza di riunirsi e di cercare l’armonia in tutte le cose.

Rispecchiando il cinema, questo poster celebra la Settima Arte, con ingenuità e meraviglia.

Il manifesto ufficiale del 77° Festival di Cannes è stato disegnato da Hartland Villa (Lionel Avignon e Stefan de Vivies).

Crediti poster: © Shochiku Co., Ltd. / Kurosawa Prod. – Progetto grafico: © Hartland Villa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *