IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (02/23_24) – PARTE 2 II TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024  —  IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (02/23_24) – PARTE 1 II TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024

GOLDEN GLOBE AWARDS 2024

Tutti i premiati per il cinema

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

La consegna dei Golden Globe segna un passaggio importante nella stagione dei premi perché è anticamera degli Oscar e delinea meglio quelli che saranno i maggiori contendenti delle ambite statuette.

La consegna è avvenuta questa notte (da noi già lunedì 8 gennaio 2024) al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles. Ricordo che si tratta dei premi assegnati dalla stampa estera e quest’anno la nuova “Golden Globe Foundation” ha preso il posto della precedente  “Hollywood Foreign Press Association” dopo le accuse di scarsa inclusività e corruzione.

A uscire vincitore dalla serata è sicuramente Oppenheimer che ottiene cinque riconoscimenti importanti e a questo punto è il front runner degli Oscar. Suo maggiore rivale diventa Povere creature!, mentre Barbie ne è uscito ridimensionato e sembra destinato più a premi collaterali. Per il resto è tutto andato abbastanza secondo le previsioni con, forse, un’unica sorpresa, la vittoria di Hayao Miyazaki con Il ragazzo e l’airone rispetto al favorito Spider-Man: Across the Spider-Verse. Non ce l’ha fatta invece l’Italia con Matteo Garrone e il suo Io capitano, ma la vittoria di Anatomia di una caduta era nell’aria da tempo ed è stato comunque importante raggiungere una finale così importante.

Ma bando alle ciance e vediamo tutti i riconoscimenti attribuiti:

MIGLIOR FILM DRAMMATICO

Oppenheimer

MIGLIOR FILM COMMEDIA O MUSICAL

Povere creature!

MIGLIOR REGIA

Christopher Nolan — Oppenheimer

MIGLIORE SCENEGGIATURA

Justine Triet, Arthur Harari – Anatomia di una caduta

MIGLIORE ATTORE, DRAMA

Cillian Murphy — Oppenheimer

MIGLIORE ATTRICE, DRAMA

Lily Gladstone — Killers of the Flower Moon

MIGLIORE ATTRICE, MUSICAL O COMEDY

Emma Stone – Povere creature!

MIGLIORE ATTORE, MUSICAL O COMEDY

Paul Giamatti — The Holdovers – Lezioni di vita

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Robert Downey Jr. — Oppenheimer

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

Da’Vine Joy Randolph — The Holdovers – Lezioni di vita

MIGLIOR COLONNA SONORA

Ludwig Göransson — Oppenheimer

MIGLIOR FILM IN LINGUA NON INGLESE

Anatomia di una caduta – Francia

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE

“What Was I Made For?”  di Billie Eilish and Finneas – Barbie

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

Il ragazzo e l’airone

CINEMATIC AND BOX OFFICE ACHIEVEMENT

Barbie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *