HORIZON: AN AMERICAN SAGA La seconda parte non uscirà al cinema nel mese di agosto  —  CINÉ 2024 2 – 5 Luglio 2024 - le Giornate Professionali di Cinema di Riccione

NASTRI D’ARGENTO 2023

RAPITO di Marco Bellocchio asso pigliatutto

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Sono stati consegnati i Nastri d’Argento, il più antico premio cinematografico italiano che dal 1946 viene assegnato dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI).

La 78° edizione, svoltasi al MAXXI di Roma, che ricordiamo ha preso in cosiderazione i film usciti da maggio 2022 a maggio 2023, ha visto l’affermazione di Rapito di Marco Bellocchio, asso pigliatutto con sei Nastri d’Argento conquistati, tra cui quelli dal premio specifico maggiore (miglior film e regia). Più ripartiti gli altri premi. Ma vediamoli nel dettaglio:

MIGLIOR FILM: Rapito di Marco Bellocchio

MIGLIOR REGISTA: Marco Bellocchio – Rapito

MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE: Giuseppe Fiorello – Stranizza d’amuri

MIGLIOR FILM COMMEDIA: Mixed by Erry di Sydney Sibilia

MIGLIOR SOGGETTO: L’immensità – Emanuele Crialese

MIGLIORE SCENEGGIATURA: Rapito – Marco Bellocchio, Susanna Nicchiarelli in collaborazione con Edoardo Albinati, Daniela Ceselli

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA: Alessandro Borghi, Luca Marinelli – Le otto montagne

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA: Barbara Ronchi – Rapito

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA: Paolo Pierobon – Rapito

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA: Barbora Bobuľová – Il sol dell’avvenire

MIGLIORE ATTORE IN UN FILM COMMEDIA: Antonio Albanese – Grazie ragazzi

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM COMMEDIA: Pilar Fogliati – Romantiche

MIGLIORE FOTOGRAFIA: Michele D’Attanasio – Ti mangio il cuore, L’ombra di Caravaggio

MIGLIORE SCENOGRAFIA: Tonino Zera – L’ombra di Caravaggio, Mixed by Erry

MIGLIORI COSTUMI: Carlo Poggioli – L’ombra di Caravaggio

MIGLIORE MONTAGGIO: Francesca Calvelli, Stefano Mariotti – Rapito

MIGLIORE SONORO IN PRESA DIRETTA: Alessandro Palmerini – Le otto montagne

MIGLIORE COLONNA SONORA: Colapesce Dimartino – La primavera della mia vita

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE: Caro amore lontanissimo (musica di Sergio Endrigo, testi di Riccardo Sinigallia, interpretata da Marco Mengoni) – Il colibrì

MIGLIOR CASTING DIRECTOR: Francesca Borromeo – Mixed by Erry

NASTRO D’ARGENTO DELL’ANNO: La stranezza di Roberto Andò

NASTRO D’ARGENTO SPECIALE: Giovanna Ralli e Michele Placido

IL “CAMEO” DELL’ANNO: Giovanni Veronesi in La divina cometa

NASTRO D’ARGENTO EUROPEO: Valeria Bruni Tedeschi per Forever Young – Les Amandiers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *