I DIECI MIGLIORI DEBUTTI DELLA STAGIONE 2023/2024 ...fino ad ora...  —  QUESTIONE DI SCELTE gli equilibri sottili tra cinema e streaming

OSCAR 2024 – DATI DI ASCOLTO

Chi ha visto la notte degli Oscar?

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Migliorano i dati di ascolto della cerimonia degli Oscar negli Stati Uniti, anche perché andare peggio non era impossibile, ma di sicuro molto difficile. Dopo la punta più bassa del 2021, l’anno in cui vinse Nomadland, minimo storico con appena 10,4 milioni di spettatori (lo batte anche il Festival di Sanremo), si era progressivamente saliti: 16,6 milioni di spettatori nel 2022 (l’anno di CODA) e 18,8 milioni nel 2023 (in cui a fare man bassa di Oscar fu Everything Everywhere All at Once). Quest’anno il trend si è confermato in crescita, con 19,5 milioni di telespettatori e un +4% rispetto al 2023.

A incidere sul calo di appeal degli ultimi anni la minor presenza di star, un ritmo zoppicante, autogol clamorosi (i premi di alcune categorie in differita), lunghissimi discorsi di ringraziamento e film di cui pochi avevano sentito parlare. Quest’anno la situazione è decisamente migliorata e sicuramente avere in nomination film popolari e dai grandi incassi come Barbie e Oppenheimer ha fatto la differenza.

La situazione non è ancora allineata al pre Covid – nel 2020 quando venne premiato Parasite la cerimonia fu seguita da 23,6 milioni di spettatori – ma i presupposti per un ritrovato fermento ci sono. Certo, sono lontani gli anni in cui gli Stati Uniti si sintonizzavano in massa per guardare la notte delle stelle, a partire dal fatto che è sempre più pomeriggio (quest’anno l’inizio è stato anticipato di un’ora). Nel nuovo millennio il record è dell’anno 2000, in cui a dominare la serata fu American beauty, con 46,3 milioni di telespettatori, mentre andando ancora più indietro, l’edizione record è quella del 1998, l’anno del trionfo di Titanic, quando la cerimonia ebbe una media di 55,25 milioni di telespettatori. L’unica altra volta in cui si superarono i 50 milioni di telespettatori fu nel 1983, quando l’asso pigliatutto fu Gandhi.

In Italia, dove la cerimonia è andata in onda a tarda notte, ma prima del solito e alle 3.30 eravamo già tutti a nanna, numeri piccolini ma con ottime percentuali rispetto all’ascolto medio delle stesse fasce orarie:  

dalle 23.33 alle 23.55 un milione 905 mila telespettatori con share del 15,7%,

900.000 spettatori con il 15.2% di share fino all’1.59,

384.000 spettatori con il 21.21% di share dalle 2 alle 3.31

La splendida immagine è (Arturo Holmes/Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *