IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (02/23_24) – PARTE 2 II TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024  —  IL BARO-METRO: SGUARDI DALLA SALA (02/23_24) – PARTE 1 II TRIMESTRE STAGIONE 2023 / 2024

BOX-OFFICE MONDIALE

Cambio al vertice dopo otto anni

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Per la prima volta dal 2015 assistiamo a un cambio al vertice del botteghino mondiale.

Non è più la Disney, leader ininterrotta dal 2015, la major con il maggiore incasso nel mondo. A superarla per il 2023 è la Universal con 4.907 miliardi contro 4.827.

80 milioni di dollari di differenza dovuti prima di tutto al maggior numero di film distribuiti (24 la Universal, 17 la Disney), ma anche ad alcuni risultati che non hanno rispettato le (alte) aspettative.

Per la Universal risultati superiori alle attese per il suo massimo successo annuale, Super Mario Bros, che ha incassato ben 1.361,9 milioni di dollari, 17° posto nella classifica dei maggiori incassi mondiali di tutti i tempi, ma è andato benissimo anche Oppenheimer (952 milioni di dollari), molto bene Fast X (704,8 milioni di dollari) e hanno sorpreso sia Five Nights at Freddy’s (289,3 milioni di dollari) che M3gan (180 milioni di dollari). A deludere sono stati invece Bussano alla porta (54,7 milioni di dollari) e L’esorcista: il credente (136,1 milioni di dollari), mentre Ruby Gillman – La ragazza con i tentacoli (45,5 milioni di dollari) e Renfield (26,4 milioni di dollari) sono stati proprio dei flop.

Per la Disney, invece, che sembrava avere vari assi nella manica attraverso alcuni Cinecomic sulla carta molto attesi, l’unica vera soddisfazione è stata con Guardiani della Galassia Vol. 3 (845,5 milioni di dollari). Hanno poi prodotto risultati positivi, ma con esisti inferiori alle attese, sia Ant-Man and the Wasp: Quantumania (476 milioni di dollari) che Elemental (496,3 milioni di dollari), Indiana Jones e il quadrante del destino (383,9 milioni di dollari) e La Sirenetta (569,6 milioni di dollari), mentre The Marvels (205,8 milioni di dollari), La casa dei fantasmi (117,4 milioni di dollari) e The Creator (104,2 milioni di dollari) hanno proprio fatto flop. A deludere è anche Assassinio a Venezia che è andato bene solo da noi, mentre nel mondo ha incassato “solo” 122,2 milioni di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *