HORIZON: AN AMERICAN SAGA La seconda parte non uscirà al cinema nel mese di agosto  —  CINÉ 2024 2 – 5 Luglio 2024 - le Giornate Professionali di Cinema di Riccione

CINÉ 2024

2 – 5 Luglio 2024 - le Giornate Professionali di Cinema di Riccione

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Si è concluso Cinè, l’appuntamento estivo che per qualche giorno ha infiammato la città di Riccione attraverso l’incontro tra distributori ed esercenti. La manifestazione si è divisa tra appuntamenti per i cittadini, con cinema all’aperto e iniziative, e convention, in cui i distributori hanno presentato i loro listini nella grande sala Concordia del Palazzo dei Congressi. Le presentazioni sono andate dalla semplice visione dei trailer a veri e propri show, con anche molti ospiti illustri, chiamati a parlare dei film in cui sono coinvolti che usciranno da qui all’autunno/inverno. Il piatto è ricchissimo e dimostra la vitalità del cinema dopo una stagione altalenante, con molti problemi dagli Stati Uniti, a causa del perdurare dello sciopero di sceneggiatori e attori che ha bloccato l’industria, il grosso appiglio del cinema d’essai, che durante il lungo inverno ha salvato il box-office (perlomeno in Italia), e la calma piatta della primavera fino all’esplosione inaspettata di Inside Out 2.

Non vi farò l’elenco ordinato di tutti i film in arrivo, i listini sono già online, ma butto lì alcuni titoli suddivisi per tipologia/genere per darvi l’idea di quello che ci aspetta. Poco presente la commedia, perché ormai ci siamo convinti (o ci hanno convinto?) che sia un genere da piattaforma, ma ne siamo proprio sicuri? Il successo di Tutti tranne te è lì a smentirci. Ma bando alle ciance ed entriamo più nel dettaglio. L’ordine è rigorosamente alfabetico, dopo il titolo, tra parentesi, è indicata la distribuzione e tra una sezione e l’altra ho messo le fotografie che ho scattato durante la manifestazione, a voi riconoscere i talent coinvolti.

HORROR: potrebbe essere una stagione decisamente buona

Immaculate – La prescelta di Michael Mohan (Adler)

Longlegs di Oz Perkins (Be Water)

MaXXXine di Ty West (Lucky Red)

Never Let Go – A un passo dal male di Alexande Aya (Notorius)

Nosferatu di Robert Eggers (Universal)

Smile 2 di Parker Finn (Eagle)

Speak No Evil di Christian Tafdrup (Universal)

The Strangers – capitolo 1 di Renny Harlin (Vertice 360)

Terrifier 3 di Damien Leone (Plaion)

SUPERSTAR ITALIANE: in una programmazione equilibrata, non possono mancare

Cortina Express con Christian De Sica e Lillo (Medusa)

Diamanti di Ferzan Ozpetek (Vision)

Io e te dobbiamo parlare con Alessandro Siani e Leonardo Pieraccioni (01 Distribution)

Parthenope di Paolo Sorrentino (PiperFilm)

STAR INTERNAZIONALI: in una programmazione equilibrata, non possono mancare

Ballerina con Keanu Reeves e Ana De Armas (01 Distribution)

In the Grey con Jake Gyllenhaal (01 Distribution)

Freud – L’ultima analisi con Anthony Hopkins (Adler)

Fly Me to the Moon con Scarlett Johansson e Channing Tatum (Eagle)

WolfsLupi solitari con Geroge Clooney e Brad Pitt

We Live in Time con Florence Pugh e Andrew Garfiled

Lee con Kate Winslet (Vertice 360)

Uno rosso con Dwayne Johnson e Chris Evans (Warner Bros)

ANIMAZIONE: si pensa che sia un genere solo per il target famiglie, invece è più che mai trasversale, il successo di Inside Out 2 è lì a ricordarcelo

200% lupo di Alexs Stadermann (Notorius)

Le avventure di Jim Bottone di Dennis Gansel (Be Water)

La banda di Don Chisciotte – Missione mulini a vento Gonzalo Gutiérrez (Adler)

Buffalo Kids di Juan Jesús García Galocha, Pedro Solís García (Warner Bros)

Cattivissimo me 4 di Chris Renaud (Universal)

I colori dell’anima di Naoko Yamada (Plaion)

Linda e il pollo di Chiara Malta e Sébastien Laudenbach (I Wonder)

Oceania 2 di Dave G. Derrick Jr. insieme a Jason Hand e Dana Ledoux Miller (Disney)

Ozi la voce della foresta di Tim Harper (Notorius)

Piece by Piece di Morgan Neville (Universal)

Il robot selvaggio di Chris Sanders (Universal)

Il Signore degli Anelli: La Guerra dei Rohirrim di Kenji Kamiyama (Warner Bros)

Toys – Giocattoli alla riscossa di Jeremy Degruson (Plaion)

AUTORI ITALIANI: alcuni in odore di festival

Le assaggiatrici di Silvio Soldini (Vision)

Campo di battaglia di Gianni Amelio (01 Distribution)

Iddu di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza (01 Distribution)

Napoli – New York di Gabriele Salvatores (01 Distribution)

Eterno visionario di Michele Placido (01 Distribution)

The Return di Uberto Pasolini (01 Distribution)

Hey Joe di Claudio Giovannesi (Vision)

Il tempo che ci vuole di Francesca Comencini (01 Distribution)

La vita accanto di Marco Tullio Giordana (01 Distribution)

Fuori di Mario Martone (01 Distribution)

L’abbaglio di Roberto Andò (01 Distribution)

Berlinguer di Andrea Segre (Lucky Red)

Familia di Francesco Costabile (Medusa)

CINEMA D’ESSAI: film di provenienza soprattutto festivaliera, riusciranno ad attirare l’attenzione come nella stagione scorsa?

All We Imagine as Light di Payal Kapadia (Europictures)

The Beast di Bertrand Bonello (I Wonder)

Bird di Andrea Arnold

Le Fil – Fino a prova contraria di Daniel Auteuil (Bim)

Finalmente di Claude Lelouch (Europictures)

Gazza ladra di Robert Guédiguain (Officine Ubu)

Grand Tour di Miguel Gomes (Lucky Red)

Il mio giardino persiano di Maryam Moghaddam e Behtash Sanaeeha (Academy Two)

L’innocenza di Hirokazu Korèeda (Bim)

Il maestro che promise il mare di Patricia Font (Officine Ubu)

Le occasioni dell’amore di Stéphane Brizé (I Wonder)

Oh, Canada di Paul Schrader (Be Water)

Quando arriva l’autunno di Francois Ozon (Bim)

Il seme del fico selvatico di Mohammad Rasoulof (Lucky Red)

La sindrome degli amori passati di Raphaël Balboni

La storia di Soulymane di Boris Lojkine (Academy Two)

Il tempo sospeso di Olivier Assayas (I Wonder)

IL D’ESSAI CHE POTREBBE ARRIVARE ANCHE NEI MULTIPLEX (A VOLTE IL CONTRARIO): non ci sono solo bianco e nero, ma varie sfumature di grigio

The Apprentice di Ali Abbasi (Bim)

Asphalt City di Jean-Stéphane Sauvaire (Vertice 360)

The Balconettes di Noémie Merlant (Officine Ubu)

Beetlejuice Beetlejuice di Tim Burton (Warner Bros)

The Fabolous Four di Jocelyn Moorhouse (Europictures)

Father, Mother, Sister, Brother di Jim Jarmusch

Firebrand di Karim Ainou (Vertice 360)

I’m Still Here di Walter Salles

Limonov di Kirill Serebrennikov (Vision)

Love Lies Bleeding di Rose Glass

Matrimonio con sorpresa di Julien Hervé (Europictures)

Megalopolis di Francis Ford Coppola (Eagle)

Mickey 17 di Bong Joon Ho

The Room Next Door di Pedro Almodovar (Warner Bros)

The Shrouds di David Cronenberg (Europictures)

The Smashing Machine di Benny Safdie

BLOCKBUSTER: ciò che è mancato nella stagione precedente

Alien: Romulus di Fede Alvarez (Disney)

Deadpool & Wolwerine di Shawn Levy (Disney)

Il gladiatore 2 di Ridley Scott (Eagle)

Joker: Folie a Deux di Todd Phillips (Warner Bros)

Mufasa: Il re leone di Barry Jenkins (Disney)

Twisters di Lee Isaac Chung (Warner Bros)

Wicked di Jon M. Chu (Universal)

POSSIBILI OUTSIDER: i film che potrebbero sorprendere positivamente, anche negli incassi

Better Man di Michael Gracey (Lucky Red)

Come far litigare mamma e papà di Gianluca Ansanelli (Warner Bros)

Fino alla fine di Gabriele Muccino (01 Distribution)

Miller’s Girl di Jade Halley Bartlett (Lucky Red)

Ricomincio da taaac di Pietro Belfiore, Davide Bonacina, Andrea Fadenti, Andrea Mazzarella, Davide Rossi (Medusa)

The Substance di Coralie Fargeat (I Wonder)

Sugar Bandits di Stefano Sollima con Will Smith (01 Distribution)

Taxi Monamour di Ciro De Caro (Adler)

Trap di M. Night Shayamalan (Warner Bros)

RIEDIZIONI: visto il successo che stanno avendo ce ne sono sempre di più, c’è chi brontola, perché dice che ruba spazio al nuovo, a me sembra invece un’ottima opportunità per scoprire o riscoprire il cinema del passato nella sua dimensione naturale, proporrei però un prezzo leggermente più basso rispetto a quello consueto

Una poltrona per due (Adler)

Il padrino parte II (Adler)

Non aprite quella porta (Plaion)

Qualcuno volò sul nido del cuculo (Lucky Red)

Pulp Fiction (Lucky Red)

Il laureato (Lucky Red)

Shining (Lucky Red)

La conversazione (Lucky Red)

Amadeus (Lucky Red)

C’era una volta in America (Lucky Red)

Blade Runner (Lucky Red)

Per favore, non mordermi sul collo (Lucky Red)

Se poi mi chiedete quali sono i film che non vedo l’ora di vedere o rivedere, ecco i miei colpi di fulmine:

Better Come, il biopic dedicato a Robbie Williams, per cui ho firmato un embargo fino addirittura al 30 settembre, quindi nulla si può dire, ma quello che ho visto (più di un trailer) è stata una vera e propria folgorazione

Familia di Francesco Costabile, perché mi sembra mosso da un’urgenza sincera e l’ho trovato così intenso da scuotermi già con le poche sequenze presentate

Super/Man: The Christopher Reeve Story, il documentario sulla vita di Christopher Reeve dopo l’incidente a cavallo che lo ha lasciato paralizzato, tra l’altro ha raccolto uno degli applausi più lunghi

The Substance, perché ho avuto la fortuna di vederlo a Cannes ed è una bomba!

Qualcuno volò sul nido del cuculo, un cinema senza tempo che non vedo l’ora di rivedere su grande schermo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *