HORIZON: AN AMERICAN SAGA La seconda parte non uscirà al cinema nel mese di agosto  —  CINÉ 2024 2 – 5 Luglio 2024 - le Giornate Professionali di Cinema di Riccione

IMMACULATE

Uno degli horror più attesi

di Luca Baroncini (pubblicato in data )

Estate, tempo in cui in un passato non troppo remoto dilagava al cinema il genere horror. Ora l’horror impera durante tutta la stagione, perché si è rivelato uno dei pochi generi immuni alla crisi del periodo: le sale si riempiono perché la visione collettiva è un valore aggiunto, la paura è più bella e divertente se condivisa, i costi sono mediamente bassi e i guadagni non sono assicurati ma quasi.

Tra i tanti in arrivo, l’11 luglio 2024 uscirà in Italia Immaculate – La prescelta. Tra i motivi di interesse, non tanto la trama, quanto la presenza della lanciatissima Sydney Sweeney (sì, proprio lei, la biondina di Tutti tranne te), qui anche in veste di produttrice, e di alcuni attori italiani, tra cui Benedetta Porcaroli e Giorgio Colangeli. Eh sì, perché il film è ambientato in Italia, in uno sperduto convento, dove la giovane suor Cecilia viene mandata e resta inspiegabilmente incinta, mentre intorno a lei accadono fatti sempre più inquietanti.

Il film è già uscito ovunque, ottenendo recensioni discrete (il 72% sono positive su Rotten Tomatoes) e incassi dignitosi (25,7 milioni di dollari in tutto il mondo a fronte di un budget di 9 milioni di dollari). Diversi critici hanno paragonato Immaculate a un revival moderno del sottogenere nunsploitation notando influenze estetiche e tematiche del cinema horror europeo degli anni ’70, inclusi i registi Dario Argento, Mario Bava, Lucio Fulci e Roman Polanski.

Il regista Michael Mohan ha già lavorato con la Sweeney nel precedente originale Amazon The Voyeurs.

Già disponibile il trailer:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *